Regione Veneto
Seguiteci su

La Sorveglianza

categorie: Cosa facciamo 
   Progetto realizzato con il supporto finanziario del Ministero della Salute/CCM
 
Nel programma GenitoriPiù è maturata nel tempo un’importante esperienza nella valutazione delle conoscenze e dei comportamenti sui determinanti di salute precoci, sia dei genitori che degli operatori, attraverso le Survey condotte nel 2009, 2012 e nel 2013 (vai alla sezione materiali per leggere le “pillole di valutazione” che riassumono i risultati di queste indagini).
Per questo l’AULSS9 è stata coinvolta come U.O. partner nel “Sistema di sorveglianza sui determinanti di salute nella prima infanzia”.
Si tratta di un nuovo Sistema di Sorveglianza, promosso e finanziato dal Ministero della Salute e coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità, al quale le Regioni dovranno gradualmente aderire, focalizzato sul monitoraggio dei determinanti di salute da prima del concepimento fino ai due anni di vita, promossi dal Programma GenitoriPiù.
In questo modo si va a colmare una lacuna nei Sistemi di Sorveglianza Nazionali che cominciano a monitorare la salute della popolazione a partire dagli otto anni di età con OKkio alla Salute, per proseguire poi con HBSC (Health Behaviour in School-aged Children) per i 13-15 anni, il Programma PASSI dai 19 ai 69 anni e
PASSI d'Argento dai 65 anni in su.
Questa Sorveglianza attualmente si sviluppa con finanziamento CCM per gli anni 2017-2020 ed è stato inserita nel DPCM 3 marzo 2017, il quale identifica i sistemi di Sorveglianza e i Registri nazionali.
Prevede la somministrazione di un questionario alle mamme quando accompagnano i propri figli a effettuare le vaccinazioni, in occasione delle sedute vaccinali più appropriate rispetto ai comportamenti da rilevare nei primi due anni di vita.
É previsto quindi il coinvolgimento degli operatori dei Centri vaccinali (CV) e anche dei Pediatri di libera scelta; tutti i professionisti coinvolti nella Sorveglianza vengono formati sia sui determinanti di salute indagati che sugli aspetti più propriamente metodologici della rilevazione. La formazione sui determinanti è stata affidata all’AULSS n.9 Scaligera ed è predisposta dallo staff di GenitoriPiù che, in collaborazione con Zadig e con un gruppo di esperti a livello nazionale, ha dato vita ad una FAD  “GenitoriPiù: I determinanti della salute da promuovere per il benessere materno-infantile, attraverso l’empowerment di operatori e genitori”. 
La Sorveglianza inoltre prevede la diffusione di materiale di comunicazione aggiornati (brochure e poster multilingue) nei Centri vaccinali e presso gli ambulatori dei Pediatri di libera scelta.
I Sistemi di Sorveglianza rappresentano uno strumento ormai insostituibile di monitoraggio nel tempo della salute di una popolazione e mettono in grado i decisori di operare scelte in sanità pubblica più mirate. Alcuni rilevanti problemi di salute del bambino e dell’adulto sono prevenibili mediante semplici azioni realizzabili nel periodo perinatale e nei primi anni di vita: per questo l’attivazione di un Sistema di Sorveglianza replicabile a livello nazionale favorisce un efficace e tempestivo intervento, eventualmente mirato su sottopopolazioni specifiche che risultino particolarmente esposte.
Infatti, i Sistemi di Sorveglianza permettono anche di rilevare differenze su alcuni gradienti riconosciuti come elementi di disuguaglianza in salute: l'istruzione e la propensione alla lettura, il reddito, la provenienza geografica (nazionalità e cittadinanza), oltre ad altri elementi come l'età e la presenza di altri figli, che possono incidere in maniera differenziata sia in termini protettivi che di rischio.

Vai alla pagina dedicata sul sito di Epicentro per saperne di più.
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 07/12/2020
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito
Sorveglianza Bambini 0-2 Anni